banner.jpg

Cerca nel sito

Iscrizioni 2011/2022

Piano dell'Offerta Formativa Territoriale

22 marzo 2021
L'anno che stiamo vivendo è un anno sospeso, in bilico fra la gestione dell'emergenza epidemiologica e il necessario svolgimento dell'attività didattica curricolare. Le scuole del comune di Capurso, tuttavia, si sono sempre caratterizzate per un'ampia offerta formativa extracurricolare, anche grazie alla virtuosa collaborazione con l'Ente Locale e con le associazioni del territorio.
Per questa ragione, in un anno complicato come questo, riteniamo significativa, ancora una volta, la scelta dell'Amministrazione locale di continuare a cofinanziare le attività progettuali rivolte alle alunne e agli alunni delle scuole capursesi.
Investire in formazione è, in questo momento, decisamente importante; consentire alle donne e agli uomini del prossimo domani un approccio alternativo ai temi della cittadinanza attiva, della tutela del patrimonio locale, del rispetto dell'ambiente e dell'educazione musicale è un atto politico e simbolico di estrema rilevanza. La ricostruzione del tessuto sociale lacerato dall'emergenza epidemiologica non può che partire dalle scuole.
Le bambine e i bambini dell'Istituto Comprensivo Savio-Montalcini avranno quindi la possibilità, nel corso di tutto il 2021, di seguire percorsi letterari e musicali, di approfondire temi storici e di sperimentare l'esercizio di democrazia rappresentato dal Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Ci auguriamo, infine, di poter concludere il 2021 in musica, con il concerto dell'Orchestra “Le leggende del suono”, per tornare a lavorare in rete e in presenza. Per tornare ad essere più vicini di prima.

P.O.F.T. 2020/2021

Leggi tutto

Progetto CLIL "Shine with English""

INTRODUCTION

The four Cs of CLIL

1 – Content

Subjects: Italian (epic poetry) and geography
In the project ‘Shine with English’, the selected topics are included as part of the subjects that are taught as compulsory components in the national first-year curriculum of Lower Secondary School. Using the CLIL approach, the students could deepen and develop both their knowledge regarding topics (the myth of the four seasons and Mediterranean climate) and their communicative skills.

2 – Communication

The students learnt and improved their knowledge of the language, as English was the language of instructions and sources (authentic materials). Attention was paid to all elements of language skills (reading, writing, listening and speaking) and knowledge (vocabulary building). Teachers and students rarely switched between both languages, Italian and English, to provide knowledge and ability to communicate about the topic. Much of the time was devoted to student communication to increase the so-called Student Talking Time (STT) and reduce the TTT (Teacher Talking Time).

3 – Cognition

The learners were involved in activities (cooperative learning, problem solving) in order to improve their thinking skills. Understanding geography, myths and culture in English and being able to communicate critically was a step forward to achieve higher order reasoning skills ("learn to learn").

4 – Culture

The students learnt to compare and contrast different features of their home country (Italy) and others (the U.K. and other Mediterranean countries). They were encouraged to share descriptions and understand the reasons for any differences, to consider themselves citizens of the world.


GEOGRAPHY: Weather, seasons and emotions

Vocabulary building: talking about the weather (PDF)

Weather words (Padlet)

Vocabulary (Quizlet)

Game: Flashcards

TASK

Let’s find out what happened to the Durrells… in ‘My family and other animals’ by Gerard Durrell
The Durrells, an English family, go to live on a Greek island of Corfù where the weather is sunny and quite hot. They meet a lot of interesting people and find that life there is very different from life in England.
Weather can affect people’s moods and lives…

Chapter 1 - Larry’s Idea
After July came the cold winds and the grey skies of August. My family had all their usual illnesses. My mother and I had bad colds. My brother Leslie had a problem with his ears. My sister Margo’s spot were worse than ever. Only my oldest brother, Larry, was healthy, but he found the rest of us very difficult to live with.
“Why do we stay in England in this weather?” he asked Mother. “They‘re ill and you are looking older every day.” “I’m not”, Mother replied. She was reading at the time. “You are”, Larry said. “We need sunshine… a country where we can grow”. “Yes dear, that’s a good idea”, Mother answered, not really listening. “George says Corfu’s wonderful. Why don’t we go there?”
“If you like, dear”. It was important to keep Larry happy.
“When?” asked Larry with surprise.
Mother realized her mistake and put down her book. “Perhaps you can go first and look at the place”, she said cleverly. “If it’s nice, we can all follow.”
Larry looked at her. “You said that last time. I waited in Spain for two months and you didn’t come. No, if we‘re going to Greece, let’s go together.”
So we sold the house and ran from the English summer(…)
From Italy we caught a boat. We slept when the boat left and then, very early the next morning, we watched for Corfù.
The sea turned blue, then purple, and suddenly there there was the sleeping island in front of us.

QUESTIONNAIRE
1. What was the weather like in England?
2. Were the Durrells happy there? Why?
3. Does George think that Corfù is wonderful?
4. How was Corfù in front of them?
5. Do you think it’s a good reason to move because of the weather? Why?
6. What’s the weather like in the UK? Are there any similarities with the Mediterranean climate? Which ones?

The mariner's compass rose

"Weather and emotions"

Video: "Weather and seasons"

Video: "Let's talk about climate"

Video: "Sing a song"

Video: "Hello Spring"

Backstage

Acrostic poetry 


EPIC POETRY: THE FOUR SEASONS MYTH

TASK

WATCH THE VIDEO AND ANSWER THE FOLLOWING QUESTIONS. PAIRWORK

1. Who was Demeter?

2. Who was Persephone?

3. What was Persephone doing?

4. Where was Persephone kept by Pluto?

5. Was she happy?

6. Who brought Persephone back to earth?

7. Were mother and daughter, Demeter and Persephone, reunited?

8. When is it time of autumn and winter?

9. When is it time of spring and summer?

10. Do you like this myth?

TASK

Myths:
What are the main aspects of a myth?

The myth of Persephone:
Who are the other characters of this myth? Describe and compare them.
Think creatively! Is it a ‘family drama’? Why?

Myths or literary works:
Do you know other myths or literary works related to weather and emotions?

[prezihm]http://prezi.com/j9orzs7a555x/?utm_campaign=share&utm_medium=copy&rc=ex0share [/prezihm]
The myth of Persephone on Prezi

The myth of Persephone on Storyboard

Evaluation test

Patto formativo o di corresponsabilità scuola-alunni-famiglia

Anno scolastico 2016/2017

“La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni”.

Il Patto Educativo di Corresponsabilità è stato redatto tenendo conto di:
DPR n°249 del 24.06.1998 - Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria;
Direttiva Ministeriale n°5843/A3 del 16.10.2006 - Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità;
D.M. n° 16 del 5.02.2007 - Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione e il bullismo;
Prot. n° 30 del 15.03.2007 – Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti;
DPR n° 235 del 21.11.2007 - Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 24.06.1998, n. 249, concernente lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria.

IL PATTO FORMATIVO
È la dichiarazione, esplicita e partecipata, dell'operato della scuola.
Coinvolge l'intero corpo docente, i genitori, il personale ATA, gli alunni e gli enti esterni preposti od interessati al servizio scolastico.
Contribuisce allo sviluppo del reciproco senso di responsabilità e impegno.
Trova esplicitazione nel POF.

IL CONTRATTO FORMATIVO COMPRENDE:
L’esplicazione dei diritti e degli impegni di alunni, insegnanti, genitori, personale ATA ed enti preposti al corretto svolgimento delle attività didattiche nel  progetto educativo.

DIRITTI E DOVERI DEGLI ALUNNI E DELLE ALUNNE

GLI ALUNNI E LE ALUNNE HANNO IL DIRITTO DI:
Trascorrere il tempo scolastico in ambienti sani, puliti e sicuri;
Esprimere le proprie opinioni;
Ricevere aiuto, se necessario, dall’insegnante e dai compagni;
Essere rispettati come persona dagli altri alunni e dagli adulti che si occupano di loro.

GLI ALUNNI E LE ALUNNE SI IMPEGNANO A:
Rispettare tutte le persone che lavorano e/o frequentano la scuola;
Rispettare le regole di comportamento stabilite insieme;
Rispettare tutti gli ambienti e gli arredi scolastici;
Assicurare regolarità di frequenza sia al mattino sia nella giornata di rientro pomeridiano. Si rammenta che per la valutazione finale è richiesta la frequenza di almeno ¾ dell’orario curriculare;
Presentarsi puntuali alle lezioni;
Curare l’igiene personale ed indossare un abbigliamento decoroso per il rispetto di sé e degli altri;
Spegnere i telefoni cellulari e gli altri dispositivi elettronici durante le ore di lezione, in quanto ne è severamente proibito l’uso all’interno dell’edificio scolastico (C. M. del 15 marzo 2007);
Portare a scuola tutto il materiale necessario per le lezioni;
Tenere un comportamento corretto e rispettoso dell’ambiente;
Eseguire i compiti assegnati a casa;
Segnalare situazioni di disagio che si verifichino in classe;
Aiutare i compagni in difficoltà;
Rispettare, compatibilmente con l’età, il Regolamento d’Istituto.

DIRITTI E DOVERI DELLE FAMIGLIE

LE FAMIGLIE HANNO IL DIRITTO DI:
Avere incontri con gli insegnanti nei tempi programmati;
Essere adeguatamente informate sull’andamento didattico-disciplinare dei propri figli e sull’organizzazione scolastica.

LE FAMIGLIE SI IMPEGNANO A:
Curare l’igiene personale dei propri figli;
Controllare regolarmente il contenuto degli zaini in modo che non vengano portati a scuola oggetti completamente estranei alle attività educative (playstation, giornaletti, giocattoli pericolosi, etc.);
Far frequentare regolarmente e puntualmente la scuola;
Giustificare sempre le assenze e/o i ritardi sul libretto personale dei propri figli;
Firmare per presa visione le comunicazioni e le verifiche scritte consegnate agli alunni;
Rispettare la professionalità degli operatori scolastici, adottare atteggiamenti improntati sulla fiducia, reciproca stima, scambio e comunicazione;
Curare i rapporti con la scuola, controllando quotidianamente il diario, partecipando alle riunioni degli organi collegiali, alle assemblee di classe, ai colloqui individuali come da calendario scolastico;
Partecipare ad eventuali colloqui non programmati qualora se ne presenti la necessità;
Informare la scuola in caso di problemi che possano incidere sulla situazione scolastica dei propri figli;
Condividere eventuali dubbi o perplessità sull’andamento del percorso formativo dei propri figli esclusivamente con gli insegnanti e la Dirigente Scolastica;
Concordare con gli insegnanti, in caso di assenza per salute o per gravi motivi familiari, i lavori da recuperare.

DIRITTI E DOVERI DEGLI INSEGNANTI

GLI INSEGNANTI HANNO IL DIRITTO DI:
Esprimere liberamente le proprie opinioni nel rispetto delle istituzioni, dei colleghi, degli altri operatori scolastici;
Di essere rispettati, da genitori ed alunni, per ruolo e professionalità;
Attuare strategie ed interventi educativi e didattici al fine di migliorare la motivazione allo studio e il rendimento scolastico;
Proporre ed organizzare le opportunità educative e didattiche;
Decidere, attraverso la programmazione, metodi e strategie da adottare.

GLI INSEGNANTI SI IMPEGNANO A:
Definire e presentare gli obiettivi specifici di apprendimento;
Individuare e proporre, attraverso la programmazione, i saperi essenziali e significativi  operando scelte responsabili all’interno delle Indicazioni Nazionali;
Rispettare i ritmi di attenzione e di apprendimento in un’ottica di progressivo miglioramento;
Valutare regolarmente, periodicamente e con criteri equi ed espliciti;
Utilizzare il dialogo come strumento educativo;
Partecipare alle iniziative di aggiornamento e formazione in servizio;
Garantire un’adeguata sorveglianza in tutte le fasi della giornata scolastica;
Tenere informata con regolarità la famiglia sulla situazione scolastica dell’alunno allo scopo di favorire la collaborazione e per affrontare e risolvere eventuali problemi;
Creare all'interno della classe un clima collaborativo e accogliente nel quale l’alunno possa lavorare con serenità;
Sostenere gli alunni in difficoltà attraverso azioni di recupero collettivo dell’attività proposta;
Stimolare gli alunni ad un costante riordino del materiale proprio e altrui;
Promuovere, quando ne sorge l’esigenza, momenti di conversazione e di confronto su eventuali problematiche emerse all'interno della classe;
Assegnare compiti che consistano in un momento di riflessione e/o esercitazione su un’attività già svolta in classe;
Concordare con gli alunni le regole comunitarie in modo da favorirne la condivisione e l’interiorizzazione;
Promuovere nelle proprie classi un’adeguata educazione alimentare invitando i propri alunni ad assaggiare i diversi alimenti che vengono proposti quotidianamente sia nel momento mensa che nella merenda del mattino;
Individuare strategie di intervento e linee comuni per la gestione del lavoro in classe;
Curare la predisposizione dei banchi in modo da favorire l’attenzione e la concentrazione e permettere lo svolgimento delle varie attività in un clima sereno;
Aggiornarsi, quando se ne presenta la necessità, sui fatti accaduti all'interno della classe con lo scopo di mantenere sempre vivo lo spirito di rispetto e collaborazione tra gli alunni;
Concordare la distribuzione all'interno della settimana delle prove di verifica al fine di evitare eccessivi carichi  nell'ambito della stessa giornata;
Promuovere, laddove possibile, attività interdisciplinari che coinvolgano tutti gli insegnanti del team (compresi gli specialisti di religione, lingua straniera, sostegno) e del Consiglio di Classe.

DIRITTI E DOVERI DEL PERSONALE ATA

IL PERSONALE ATA HA IL DIRITTO DI:
Essere informato tempestivamente su tutte le materie riguardanti il personale;
Poter lavorare in un ambiente in cui vengano valorizzate, laddove possibile, le competenze dei singoli.

IL PERSONALE AUSILIARIO E DI  SEGRETERIA SI IMPEGNA A:
Fornire efficienza e qualità nel servizio, nel rispetto delle esigenze dell’utenza e di tutte le altre componenti della scuola.

I COLLABORATORI SCOLASTICI SI IMPEGNANO A:
Collaborare con gli insegnanti e genitori nel processo formativo ed educativo degli alunni;
Garantire ausilio materiale agli alunni diversamente abili nell'accesso dalle strutture esterne alle strutture scolastiche e nell’uscita dalle stesse;
Sorvegliare gli alunni nelle aule, nei laboratori e negli altri spazi comuni, in occasione di momentanee assenze degli insegnanti;
Sorvegliare gli ingressi dei plessi scolastici con apertura e chiusura degli stessi;
Garantire la pulizia dei locali scolastici, degli spazi scoperti, degli arredi e relative pertinenze.

DIRITTI E DOVERI DEGLI ENTI LOCALI INTERESSATI AL SERVIZIO SCOLASTICO

GLI ENTI LOCALI HANNO IL DIRITTO DI:
Essere informati tempestivamente dal personale competente di eventuali disservizi o modifiche posti in atto;
Essere informati ed eventualmente poter partecipare alla Progettazione formativa ed educativa della scuola.

GLI ENTI LOCALI SI IMPEGNANO A:
Garantire una scuola sana, sicura ed adeguatamente attrezzata e ad attivare, in tempi brevi, compatibilmente con le risorse disponibili, le richieste degli operatori scolastici.

Consiglio d'Istituto 2012/2015

COMPONENTI CONSIGLIO D'ISTITUTO 2012-2015

ds: Francesca De Ruggieri

genitori: Carbonara Maria Anna, Deviti Ivan, Deviti Lorella, De Pandis Michele, Laricchia Vincenzo, Magistro Vincenzo, Malagrinò Maria,  Russo Leonardo

docenti: Argentiero Marina, Di Pinto Giuseppe, Ferrara Maria, Lavalle Maria Luisa, Misceo Angela, Pesetti Roberta, Adriana Rivoir Maria Boccuzzi

Abbatecola Maria e Chiaro Francesca per la componente A.T.A.

GIUNTA ESECUTIVA

CARBONARA Maria Anna, MALAGRINÒ Maria,  LAVALLE Maria Luisa e la coll. sc. CHIARO Francesca, Dirigente Scolastica e Direttrice dei Servizi Generali e Amministrativi.

VERBALI

Verbale n. 1 del 30 novembre 2012
Verbale n. 2 del 10 dicembre 2012
Verbale n. 3 del 18 gennaio 2013
Verbale n. 4 del 13 febbraio 2013
Verbale n. 5 del 29 maggio 2013
Verbale n. 6 del 12 giugno 2013

Verbale n. 7 del 27 settembre 2013
Verbale n. 8 del 9 ottobre 2013
Verbale n. 9 del 11 ottobre 2013
Verbale n. 10 del 29 novembre 2013
Verbale n. 11 del 19 dicembre 2013
Verbale n. 12 del 15 gennaio 2014
Verbale n. 12bis del 21 gennaio 2014
Verbale n. 13 del 10 febbraio 2014
Verbale n. 14 del 14 febbraio 2014
Verbale n. 15 del 27 febbraio 2014
Verbale n. 16 del 25 marzo 2014
Verbale n. 17 del 25 giugno 2014

Verbale n. 18 del 25 settembre 2014
Verbale n. 19 del 21 ottobre 2014
Verbale n. 20 del 28 novembre 2014
Verbale n. 21 del 16 dicembre 2014
Verbale n. 22 del 9 febbraio 2015

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità.

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIE POLICY
(Provvedimento del Garante dell'8 Maggio 2014 pubblicato in G.U. n. 126 il 3 giugno 2014)
Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)
Link al PROVVEDIMENTO

PREMESSA NORMATIVA
I cookie sono file di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. "terze parti"), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc..
Al fine di giungere a una corretta regolamentazione di tali dispositivi, è necessario distinguerli posto che non vi sono delle caratteristiche tecniche che li differenziano gli uni dagli altri proprio sulla base delle finalità perseguite da chi li utilizza. In tale direzione si è mosso, peraltro, lo stesso legislatore, che, in attuazione delle disposizioni contenute nella direttiva 2009/136/CE, ha ricondotto l'obbligo di acquisire il consenso preventivo e informato degli utenti all'installazione di cookie utilizzati per finalità diverse da quelle meramente tecniche (cfr. art. 1, comma 5, lett. a), del d. lgs. 28 maggio 2012, n. 69, che ha modificato l'art. 122 del Codice).
Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano pertanto due macro-categorie: cookie "tecnici" e cookie "di profilazione".

COOKIE TECNICI
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

QUALE TIPO DI COOKIE USA QUESTO SITO?
Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici e non persistenti:
1)    contatore visite (a singola sessione);
2)    accesso e navigazione in area riservata (per i soli utenti registrati);
Questo sito non utilizza cookie di “profilazione” e non sono presenti cookie di “terze parti”.

COME DISABILITARE I COOKIE
Avvertenza: in relazione alla disattivazione da parte dell’utente di tutte le tipologie di cookie (tecnici compresi) si precisa che alcune funzionalità del sito potrebbero essere ridotte o non disponibili.

Per informazioni più dettagliate in riferimento alle opzioni di disabilitazione dei cookie ecco l’elenco dei link per la configurazione dei browser.

  1. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox
  2. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome
  3. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
  4. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari
  5. Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera

Come disabilitare i cookie di servizi di terzi

Copyright 2012-21 - Privacy - Note legali - Login - Accessibilità - Mappa del sito - URP